home | Faq |

Buoni pronostici per l’Italia all’Euro 2016 dei congressi

Mercoledì 1 Giugno 2016

Berlino batte Parigi, la Francia resta al quinto posto ma perde molte posizioni sull’Italia che, pur restando al sesto posto, guadagna rapidamente terreno. Potrebbe essere questa una sintesi “sportiva” delle statistiche mondiali sui congressi appena pubblicate da ICCA.

Ogni anno ICCA (International Congress and Convention Association), il network internazionale di cui Centro Congressi Padova A. Luciani è socio dal 2013, pubblica le statistiche globali sull’andamento dei congressi internazionali.

Si tratta di statistiche basate unicamente sugli eventi internazionali classificati da ICCA, oltre 11.000, che quindi dà una fotografia molto realistica della situazione.


La novità più eclatante per l’Italia è l’exploit di Milano che, sull’onda dell’Expo, scatta dal 41° al 21° posto con 93 eventi, avvicinandosi a Roma che perde una posizione (18°) con 99 eventi.

L’Italia dei congressi sembra quindi in buona forma: sempre saldamente al 6° posto nella classifica mondiale, quest’anno accorcia le distanze con la Francia che, pur restando al 5° posto, passa da 533 a 522 eventi, mentre lo stivale si avvicina pericolosamente con i 504 congressi del 2015 contro i 452 del 2014. La Francia perde anche la prima posizione assoluta nella classifica delle città: Parigi cede il passo a Berlino, divenuta nel 2015 la destinazione top al mondo.

Sarà solo l’effetto Expo? Lo vedremo. Sta di fatto che Milano da sola ha totalizzato 33 eventi in più, contribuendo notevolmente al balzo in avanti dell’Italia. Che ora ha il compito di far girare la palla e andare ancora in rete, non solo con le capitali, ma anche con le città universitarie come Padova, Bologna, Pisa, Bolzano, Palermo…

< torna indietro