home | Faq |

Centro Congressi Padova acquisisce la conferenza INTERPORE 2015

Martedì 14 Ottobre 2014




Centro Congressi Padova “A. Luciani” acquisisce la conferenza INTERPORE 2015 (7th International Conference on Porous Media & Annual Meeting), battendo in volata altre due città europee: Delft, in Olanda, e Zurigo in Svizzera.

Sono dunque attesi 500 delegati dai 5 continenti, per 4 giornate di lavori, 2.000 pernottamenti in città, per un indotto stimato di  600.000 €.

Nelle precedenti edizioni la conferenza INTERPORE si è tenuta a Milwaukee (dove proprio lo scorso Maggio è stata annunciate la prossima edizione di Padova), Kaiserslautern in Germania, College Station in Texas, USA, e Bordeaux in Francia.

Un profilo decisamente internazionale per questa conferenza, che ci spinge ad indagare i motivi per cui gli organizzatori hanno scelto Centro Congressi Padova “A. Luciani”.
Per la sua offerta integrata, con una logistica simile ad alcune tipiche università estere: grandi spazi verdi, grandi sale modulari per incontri e una perfetta integrazione di servizi catering, come la mensa convenzionata con l’Università, e tecnici, come il wifi veloce e liberamente accessibile.

Non va naturalmente dimenticato che, nel peso finale della decisione conta la maggiore attrattiva della nostra destinazione e della vicina Venezia.

Come è avvenuto il processo di selezione della nostra destinazione? Alcuni degli organizzatori di INTERPORE erano anche invited speakers al congresso internazionale SIAM GS 13 che il prof. Mario Putti, del Dipartimento di Modelli Matematici dell’Università di Padova, ha organizzato nel 2013 con notevole incremento di affluenza: + 35%. 

Nonostante Centro Congressi Padova non abbia gli hotel alla cosiddetta walking distance ovvero alla distanza tale da poter essere percorsa a piedi, mattina e sera, l’organizzazione del congresso del prof. Putti è stata perfetta: ecco come è maturata la decisione di includere Padova tra le candidate per INTERPORE 2015.

Questo approccio “esperienziale” ha permesso così di battere, come detto, Delft in Olanda ma soprattutto Zurigo, che nella classifica stilata da ICCA delle città europee che maggiormente attraggono i congressi è molto più quotata di Padova e, probabilmente, più ricca di infrastrutture.

“Non solo le grandi capitali conquistano i congressi: questa è la prova di come Padova già oggi attrae eventi internazionali” commenta Enrico Belli, responsabile delle candidature internazionali del centro congressi “Il successo si ottiene con un intenso lavoro di squadra di tutti i nostri partner e con il coordinamento dei servizi esistenti: dai trasporti locali, eventualmente integrati con navette, ai collegamenti esistenti con l’ottimo aeroporto di Venezia, all’apporto istituzionale, che è sempre prezioso. Non dobbiamo dimenticare che il congressista, oltre alle sessioni dei lavori, dedica sempre un po’ di tempo e soldi in prolungamenti di pernottamenti anche in altre città, in ristoranti, trasferimenti, shopping, visite a musei e spettacoli.”


 
< torna indietro