home | Faq |

Assemblea Generale Confindustria Padova 2014

Venerdì 6 Giugno 2014

"La doppia recessione dell’economia italiana in sei anni, ha bruciato capacità produttiva, reddito, lavoro. Una crisi più profonda del solo dato economico, un vuoto di classe dirigente, di riferimenti, identità e sicurezza sociali.
Il declino è ineluttabile?
La risposta senza esitazioni è no. La peggiore crisi della nostra storia ha trovato un argine nelle energie affioranti e nel coraggio di tanti soggetti, giovani, donne, lavoratori. Nella vitalità dei territori dell’economia diffusa, che non si arrende e vuole ripartire. 
Nella resistenza coraggiosa di tanti imprenditori. Alla crisi ha reagito con il coraggio dell’innovazione una parte importante dell’industria italiana, affermatasi in nuove specializzazioni, che ha guadagnato competitività nelle esportazioni, esibito eccellenze tecnologiche. In questo nucleo forte dell’industria e dei servizi ci sono esempi e impulsi per un deciso ritorno di fiducia nelle nostre potenzialità.
Da qui dobbiamo ripartire, in Italia e in Europa. Su questo capitale produttivo, il Paese e chi lo governa devono avere la lucidità, il coraggio e la forza di investire. 
Tornare a crescere del 2% e oltre, lasciandoci per sempre alle spalle la crisi, è un’impresa possibile."

Questo il tema dell'Assemblea Generale di Confindustria Padova che si è tenuta venerdi 6 giugno 2014 alle ore 11.00 in Sala Auditorium.

“I primi provedimenti del governo Renzi sono un aperitivo, non ho ancora visto il pasto completo”: così Giorgio Squinzi, Presidente di Confindustria, ha sintetizzato la sua visione sulla politica italiana. E’ intervenuto anche Andrea Guerra, Amministratore Delegato Luxottica Group che ha invitato le aziende ad investire di più nei propri marchi e nella comunicazione, per valorizzare al massimo la brand experience  vissuta dal consumatore nel momento dell’acquisto e della fruizione del prodotto.



< torna indietro