home | Faq |

Il Ministro Paola Severino a Padova fa visita al Carcere

Lunedì 17 Settembre 2012

Paola SeverinoIl ministro di Giustizia Paola Severino ha partecipato al Convegno “Vigilando Redimere - Il lavoro come elemento fondamentale nel recupero del detenuto”, accogliendo l'invito del gruppo studentesco Articolo 27 e del presidente del Consorzio Rebus Nicola Boscoletto.

 

 

 

 

Vigilando redimere:  il lavoro come elemento fondamentale per il recupero del detenuto

Centro CongressiIl Convegno si è tenuto lunedì 17 Settembre, alle ore 17.30, presso l'Aula Magna del Bo, sede della facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Padova.

 

Oltre al Ministro, sono intervenuti Luigi Ferrarella, giornalista del Corriere della Sera e Luciano Violante, presidente del Forum Riforma dello Stato del Partito Democratico. Il convegno, dopo i saluti di  Giuseppe Zaccaria, magnifico Rettore dell’Università di Padova, è stato coordinato da Nicola Boscoletto, presidente del Consorzio Rebus.

 

L'incontro, che ha visto la partecipazione di numerosi concittadini e non, è stato preceduto da una visita del ministro al carcere Due Palazzi di Padova per trattare, direttamente con i detenuti, i temi di sovraffollamento, misure alternative alla detenzione, lavoro, sanità in carcere.

 

Padova rappresenta un esempio virtuoso nel recupero dei detenuti

parco privatoIl Consorzio Rebus ha attivamente collaborato all’organizzazione del convegno - insieme al Gruppo Studentesco Articolo 27, attivo già in passato su questo tema - per stimolare il  confronto sul lavoro come strada per il recupero dei detenuti. Proprio a Padova infatti, da oramai 20 anni,  il Consorzio Rebus promuove attivamente il lavoro in carcere, che coinvolge oggi 130 detenuti del Carcere di massima sicurezza di Padova. Grazie a queste attività lavorative, scontata la pena, l’ex detenuto è rieducato e, fuori dal carcere, trova un lavoro. Tecnicamente, si parla di recidiva, che è crollata all’1% per chi è coinvolto in queste attività lavorative. Umanamente, l’ex detenuto rinasce. E la collettività in questo modo risparmia cifre strabilianti di spesa pubblica, che può così destinare alla crescita e al risanamento del debito.

 

Prodotti e servizi responsabili nella filiera congressuale

cateringAnche Centro Congressi Padova “A. Luciani” include nella propria filiera servizi e prodotti che permettono l'inserimento lavorativo e sociale di persone svantaggiate, come disabili, ex-alcolisti e detenuti del Carcere di massima sicurezza di Padova. Centro Congressi Padova è infatti parte del Consorzio Rebus fin dalla sua fondazione.

Per saperne di più

 

 

Rassegna stampa

Numerosi sono stati gli articoli e i servizi che sono stati dedicati a questo importante avvenimento.

Ne citiamo alcuni qui di seguito:

  • Il Corriere della Sera, lunedì 17 settembre, Il ministro Severino: «Importante una sana deflazione dal carcere»
  • Il Gazzettino, martedì 18 settembre, p. 8, Il ministro Severino in visita a detenuti e agenti di custodia (G. Pietrobelli)
  • Il Gazzettino di Padova, martedì 18 settembre, p. 6, «Il lavoro in carcere salva anche la società» (G. Pietrobelli)
  • Il Mattino di Padova, martedì 18 settembre, p. 16, «Lavoro ai detenuti Padova è un modello» (A. Salmaso)
  • Tempi.it, martedì 18 settembre, Il ministro Severino tra i galeotti di Padova. «Il lavoro è la vera soluzione ai problemi del carcere»
  • Il Mattino di Padova, mercoledì 19 settembre, p. 17, A Severino il merito di aver accettato la sfida del carcere (M. Pozza)
  • Il Sussidiario.net, mercoledì 19 settembre, Carceri/ Tra panettoni e biciclette c’è un lavoro che conviene a tutti (E. Andreatta)
  • Vita.it, mercoledì 19 settembre, Il ministro a tu per tu con i detenuti
  • Tracce.it, mercoledì 19 settembre, «Il lavoro è la vera soluzione ai problemi del carcere»
< torna indietro